neve e ghiaccio,
tante vite per lo sport

immagini della mostra allestita al Museo Le Carceri di Asiago – dicembre 2017 / marzo 2018

Progetto di mostra

 

Il progetto della mostra alle ex carceri di Asiago prevede un allestimento esperienziale (si potrebbe usare anche SENSORIALE) che coinvolga il fruitore che si appresta alla visita. 

 

Una volta entrati saremo avvolti da suoni campionati da varie situazioni legate allo sport sulla neve; il salone centrale sarà dedicato ai campioni altopianesi in un palmares di banner che li vedranno ritratti e descritti sullo sfondo di un video montato con filmati d’epoca mentre nell’ala opposta verranno appesi una serie di striscioni in tela, quasi delle leggerissime tende, su cui saranno riportati i modi in cui Mario Rigoni Stern chiamava la neve facendo intravvedere alcuni oggetti appartenuti al Maestro posizionati in fondo al salone. 

 

Le tele dovranno quasi toccare terra e saranno posizionate in mezzo alla sala da simulare virtualmente una nevicata.

 

All’interno delle varie stanze si approfondiranno 6 sezioni dedicate agli sport invernali: sci da discesa, sci di fondo, salto, pattinaggio artistico, pattinaggio di velocità, hokey su ghiaccio e una sezione sarà dedicata ai fenomeni chimico/fisici dell’acqua (dal diagramma di stato dell’acqua alle dinamiche di scivolamento dei materiali sull neve e sul ghiaccio) nell’ultima stanza sopra l’ingresso al piano primo.

Pin It on Pinterest

Share This